lunedì 21 agosto 2017

"Inchiesta sul Jazz" di Alban Berg


Alban Berg
(Vienna, 9 febbraio 1885 - Ivi, 24 dicembre 1935)
Inchiesta sul jazz
A Ostpreuẞische Zeitung                                                                Königsberg
                                                               22.9.27


Se si ammette – e si deve farlo – che il jazz è la musica di danza di oggi, che ha soppiantato quella precedente e che continuerà a esistere finchè a sua volta non sarà sostituita da un’altra musica da danza, le vostre tre domande trovano da sé la propria risposta, come segue:

giovedì 17 agosto 2017

“Tamerlano”: la trama

Tamerlano
Dramma per musica in tre atti

Musica
Georg Friedrich Händel (Halle, 1° luglio 1804 – Londra, 8 giugno 1876)


“Tamerlano”: la registrazione


Tamerlano
Dramma per musica in tre atti


Musica
Georg Friedrich Händel (Halle, 1° luglio 1804 – Londra, 8 giugno 1876) 

“Tamerlano” per la prima volta alla Scala con Domingo e Bejun Mehta

Dal 12 settembre al 4 ottobre, il dramma per musica in tre atti di Händel sarà in scena al Teatro alla Scala con la regia di Davide Livermore (al suo debutto scaligero); sul palco il complesso barocco dell’Orchestra scaligera guidato da Diego Fasolis. In scena un grande cast che accanto al Tamerlano di Bejun Mehta e al Bajazet di Plácido Domingo comprende Marianne Crebassa e Franco Fagioli


(foto: Greg Gorman LAO)
(foto: Marco Boggreve)
La grande opera barocca torna alla Scala dal 12 settembre con Tamerlano di Händel diretto da Diego Fasolis. La regia è affidata a Davide Livermore, al debutto scaligero, che firma anche le scene con lo studio Giò Forma. Il cast riunisce intorno al Bajazet di Plácido Domingo alcuni dei più interessanti cantanti della scena barocca: protagonista è il controtenore Bejun Mehta, mai ascoltato al Piermarini, Irene il mezzosoprano Marianne Crebassa, ormai beniamina del pubblico scaligero dopo le apparizioni ne Le nozze di Figaro e L’enfant et les sortilèges, Andronico il controtenore Franco Fagioli e Asteria il soprano Maria Grazia Schiavo.

Paolo Isotta su Georg Friedrich Händel [1975]

L’Orfeo Sassone



Georg Friedrich Händel
(Halle, 1685 – Londra, 1759)


Dal secolo scorso abbiamo ereditato un curioso pregiudizio estetico. Amiamo e apprezziamo le opere d’arte del passato a condizione che rigettino la convenzione del tempo loro, che attestino una deliberata volontà di progresso formale. Di questo pregiudizio ci creiamo una discriminante. Essa non opera di fronte a opere d’arte dell’età romantica: dove il rifiuto della convenzione è quasi sempre un a priori. Ma la discriminante diviene, in musica, fatale, quando ci portiamo in epoche preromantiche. 

martedì 15 agosto 2017

“Jardins sous la pluie”: la registrazione

“Jardins sous la pluie” di Claude Debussy nell’interpretazione di 5 pianisti: Magda Tagliaferro, Jacques Février, Reine Gianoli, Rudolf Firkusny, Samson Francçois, Menaehm Pressler

sabato 12 agosto 2017

“Rigoletto”: il video

Rigoletto
Melodramma in tre atti

Musica
Giuseppe Verdi (Le Roncole, 10 ottobre 1813 – Milano, 27 gennaio 1901)

Libretto
Francesco Maria Piave (Murano, 18 maggio 1810 – Milano, 5 marzo 1876) dal dramma Le roi s’amuse di Victor Hugo

venerdì 11 agosto 2017

“Rigoletto”: la trama

(Foto: vincenzovolpi.it)
Rigoletto
Melodramma in tre atti

Musica
Giuseppe Verdi (Le Roncole, 10 ottobre 1813 – Milano, 27 gennaio 1901)

Libretto
Francesco Maria Piave (Murano, 18 maggio 1810 – Milano, 5 marzo 1876) dal dramma Le roi s’amuse di Victor Hugo

domenica 6 agosto 2017

“Ricordo di Edward Said” di Daniel Barenboim


Edward Said
(Gerusalemme, 1935  New York2003)
Forse la prima cosa di cui ci si ricorda a proposito di Edward Said è l’ampiezza dei suoi interessi. Egli non solo si sentiva a proprio agio con la musica, la letteratura, la filosofia o l’interpretazione della politica, ma era anche una di quelle rare persone in grado di cogliere i collegamenti e i paralleli fra le diverse discipline, perché possedeva un’eccezionale capacità di comprensione dello spirito umano, e si rendeva conto che i paralleli e i paradossi non sono contraddizioni.

mercoledì 2 agosto 2017

"Notre-Dame de Paris": il video

Balletto in due atti: coreografia e libretto di Roland Petit (dall'omonimo romanzo di Victor Hugo); musica di Maurice Jarre