domenica 10 dicembre 2017

“Shéhérazade”: la trama

(Foto: teatroregio.torino.it)
Shéhérazade

Balletto in un atto e quattro quadri da Le mille e una notte

Scenografia e costumi
Léon Bakst, pseudonimo di Lev Schmule Rozenberg (Grodno, 10 maggio 1866 – Parigi, 28 dicembre 1924)

“Shéhérazade”: il video


(Foto di Fabio Serino)
Shéhérazade

Balletto in un atto e quattro quadri da Le mille e una notte

venerdì 8 dicembre 2017

"Rapsodia Ungherese n. 9 (Pesther Carneval)"

Rapsodia Ungherese n. 9 (Pesther Carneval) nelle interpretazioni di Lazar Berman e Georges Cziffra



“Vincenzo Romaniello” di Vincenzo Vitale

da Vincenzo Vitale, Il pianoforte a Napoli nell’Ottocento
Vincenzo Vitale (Napoli, 13 dicembre 1908 – Ivi, 21 luglio 1984)

Vincenzo Romaniello

(Foto: consultamusicale.it)

Il Carnaval de Pesth è la nona rapsodia di Liszt. Ogni pianista degno di questo nome non ne ignora le trascendentali difficoltà. È un pezzo che solo pochi virtuosi possono eseguire: banco di prova del raggiunto dominio della tastiera. Vincenzo Romaniello lo padroneggiava da giovane con magistero pianistico: pronostico d’una felice carriera. Che si arrestò sulle soglie del Conservatorio di Musica in S. Pietro a Majella quando Vincenzo Romaniello, che l’aveva già frequentato come alunno esterno e come convittore, vi fu nominato insegnante di pianoforte.

giovedì 7 dicembre 2017

Ángeles Blancas debutta a Bruxelles con due opere del XX secolo

Il soprano di Madrid inizierà l’anno a La Monnaie con due delle opere più complesse del XX secolo, in un doppio programma: “Il Prigioniero”, di Dallapiccola, e “Das Gehege”, di Rihm

©Ricardo Rios
Artista poliedrica dalla personalità solida, il soprano spagnolo Ángeles Blancas si sente stimolata dalle sfide difficili. Prova di ciò è l’aver affrontato negli ultimi anni alcune delle opere più complesse del XX secolo. Il repertorio centroeuropeo è stato molto presente nella sua carriera nelle passate stagioni, qualcosa di molto inusuale per un interprete latino, e la Blancas è sempre più ricercata a livello internazionale per opere di autori come Janáček (la sua Kostelnicka in Jenůfa ha recentemente lasciato senza fiato il pubblico del Teatro Massimo di Palermo), senza dimenticare Richard Strauss e Richard Wagner, autori che ampliano il suo repertorio. 

“Andrea Chénier”: la trama

Brescia/Amisano ©Teatro alla Scala
Andrea Chénier
Dramma storico in quattro quadri
                  
Musica
Umberto Giordano (Foggia, 28 agosto 1867 – Milano, 12 novembre 1948) 

Libretto
Luigi Illica  (Castell'Arquato, 9 maggio 1857 – Ivi, 16 dicembre 1919) 

mercoledì 6 dicembre 2017

“Fidelio”: la trama

Fidelio
Opera in due atti

Musica
Ludwig van Beethoven (Bonn, 17 dicembre 1770 – Vienna, 26 marzo 1827)

“Fidelio”: il video

Fidelio
Opera in due atti

Musica
Ludwig van Beethoven (Bonn, 17 dicembre 1770 – Vienna, 26 marzo 1827)

“All’Immortale Amata” di Ludwig van Beethoven

All’Immortale Amata
[Teplitz], 6 e 7 luglio [1812]
6 luglio, di mattina

Mio angelo, mio tutto, mio io. – Solo poche parole per oggi e addirittura a matita (con la tua). – Non sarò sicuro del mio alloggio sino a domani; che inutile perdita di tempo è tutto ciò! – Perché quest’angoscia profonda, quando parla la necessità – il nostro amore può forse durare senza sacrifici, senza che ciascuno di noi pretenda tutto dall’altro; puoi tu mutare il fatto che tu non sei tutta mia, io non sono tutto tuo? – Oh, Dio!, rivolgi il tuo sguardo alla bella Natura e da’ pace al tuo animo per ciò che deve essere. 

martedì 5 dicembre 2017

“Don Giovanni”: la trama

Il dissoluto punito, o sia Il Don Giovanni
Dramma giocoso in due atti KV 527

Musica Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo, 1756 – Vienna, 1791)