giovedì 18 maggio 2017

"Le Corsaire": la trama

Le Corsaire
Balletto in tre atti 

Musica
Adolphe Adam (Parigi, 24 luglio 1803 – Ivi, 3 maggio 1856)

Libretto
Jules-Henry Vernoy de Saint Georges (Parigi, 7 novembre 1799 – Ivi, 23 dicembre 1875) e Joseph Mazilier (Marsiglia, 1 marzo 1801 – Parigi, 19 maggio 1868), tratto dal poemetto The Corsair di George Gordon Byron (Londra, 22 gennaio 1788 – Missolungi, 19 aprile 1824)

Prima rappresentazione: 23 gennaio 1856, Académie Royale de Musique, Parigi

Personaggi
Conrad, capitano della nave dei corsari
Alì, schiavo di Conrad
Birbanto, compagno e amico di Conrad
Lankendem, mercante di schiavi
Medora, giovane donna greca
Gulnare, giovane donna greca e amica di Medora
Seid Pascià, un nobile turco

Trama

Antefatto

Alcuni pirati, guidati da Conrad, da Birbanto e dallo schiavo Alì, vengono sorpresi in mare da una tempesta e la nave affonda: i corsari naufragano su una spiaggia

Atto I
Scena 1. La spiaggia


Alcune giovani donne greche, guidate da Medora e Gulnare, arrivano sulla spiaggia dove sono naufragati i corsari e tra Medora e Conrad scatta il colpo di fulmine. Poco dopo arriva una pattuglia di commercianti turchi, guidati da Lankandem, mercante di schiavi, che cercano prede da vendere come schiave. I commercianti catturano le giovani donne e pagano Lankendem profumatamente. Si dirigono verso il mercato degli schiavi al bazar turco, mentre i corsari giurano di salvare le sventurate fanciulle.


Scena 2. Il mercato degli schiavi

Il Pascià Seid, un nobile turco, arriva al mercato per comprare alcune schiave per il suo harem. Lankendem gli mostra tutte le belle ragazze rapite in Palestina e Algeria ma il pascià non sembra essere interessato fino a che non vede Gulnare con la quale Lankendem balle un Pas d’action (il Pas d’esclave). Il pascià decide di comprare la donna e vorrebbe comprare anche Medora, la più bella delle schiave, ma un misterioso commerciante (che in realtà è Conrad travestito) riesce a spuntarla e fugge con lei e le altre ragazze compagne. I corsari di Conrad catturano anche Lankendem.

Atto II
La caverna del corsaro

Conrad e i suoi corsari conducono Medora e le sue compagne nella loro caverna colma di tesori. Qui, Medora e Conrad si dichiarano vicendevolmente mentre Alì giura di diventare lo schiavo devoto della donna. I tre danzano insieme un Grand Pas Classique (conosciuto come Grand Pas de Deux à Trois o Le Corsaire Pas de Deux). Le altre fanciulle chiedono a Medora d’intercedere per loro e farle liberare: Birbanto e suoi amici però rifiutano e ne nasce una battaglia. Conrad riesce a liberare le donne, così come aveva loro promesso.

Nel frattempo Lankedem, che aveva assistito alla scena, decide di mettersi in affari con Birbanto: in cambio della libertà, darà una pozione magica che, spruzzata su un fiore, farà dormire immediatamente chiunque l’annusi. Birbanto accetta l’affare.

Quando Conrad e Medora ritornano, Lankedem offre alla donna un bouquet di fiori da dare a Conrad, il quale, dopo averlo annusato, si addormenta: i corsari ne approfittano per catturare Medora. Quando Conrad si sveglia giura, insieme al fedele Alì, di salvare nuovamente la donne.

Atto III

Scena 1. L’harem del Pascià Seid

Gulnare sta per essere festeggiata dal Pascià quando giunge Lankendem arriva con tre bellissime donne che danzano un Pas de Trois Classique (il cosiddetto Grand Pas de Trois des Odalisques). Subito dopo, il mercante presenta anche Medora,  triste per essere stata di nuovo catturata, ma felice per aver rincontrato la sua amica Gulnare.

Scena 2. Il giardino animato

Medora, Gulnare e tutte le donne dell’harem si uniscono per danzare un Grand Ballabile nel quale celebrano la bellezza, la grazia e l’armonia in un giardino pieno di fiori e fontane magiche.

Scena 3. Il salvataggio

All’harem giungono, all’ora della preghiera serale, dei misteriosi pellegrini guidati da Conrad mascherato. Ben presto la vera identità dei nuovi arrivati viene svelata e gli uomini riescono a salvare Medora e Gulnare, vendicandosi del Pascià, dei suoi uomini e di Lankendem.


Epilogo
Medora, Conrad, Gulnare e Ali s’imbarcano, colmi di felicità, per nuove avventure.



Adriana Benignetti