venerdì 24 febbraio 2017

“Raymonda”: la trama

(Foto: teatroallascala.org)
Raymonda
Balletto in tre atti

Libretto 
Marius Petipa (Marsiglia, 1822 – Gurzuf, 1910), basato su una leggenda medievale

Coreografia 
Marius Petipa

Musica 
Aleksandr Glazunov (San Pietroburgo, 1865 – Parigi, 1936)


Personaggi
Raymonda, contessa de Doris
Contessa Sybille, canonichessa, zia di Raymonda
La Dama Bianca, protettrice della stirpe dei de Doris
Clémence, amica di Raymonda
Henriette, amica di Raymonda
Cavaliere Jean de Brienne, fidanzato di Raymonda
Andrea II, re d’Ungheria
Abderahman, cavaliere saraceno
Bernard de Ventadour, troubadour provenzale
Béranger, troubadour d’Aquitania
Sinicalsco, che governa il castello dei de Doris

Dame, vassalli, cavalieri, saraceni, araldi, mori, provenzali, soldati del re e servitori

Prima rappresentazione: San Pietroburgo, Teatro Mariinsky, 7 gennaio (calendario giuliano) 1898

Atto I
Quadro primo – La fête de Raymonde (La festa di Raymonda)
Una sala nel castello della contessa de Doris

Nel castello fervono i preparativi per l’imminente festeggiamento dell’onomastico di Raymonda, contessa de Doris: il siniscalco impartisce ordini sul da farsi, Bernard de Ventadour, Béranger e alcuni paggi tirano di scherma; altri suonano liuti, viole e altri strumenti. Alcune fanciulle interrompono i loro lavori e iniziano a ballare: la contessa Sybille, zia di Raymonda, le rimprovera, ricordando loro la leggenda della Dama Bianca, protettrice del castello che punisce  tutti quelli che non adempiono ai propri doveri. Le fanciulle e i paggi ridono delle credenze della canonichessa e continuano: nel frattempo, un suono di corno preannuncia l’arrivo di un messo del cavaliere Jean de Brienne che ha portato una lettera per Raymonda. La contessa Sybille avverte la nipote, mentre le ragazze cospargono di fiori il pavimemento, laddove passerà Raymonda: quest’ultima arriva, ammira i fiori e poi legge la lettera. Jean de Brienne, suo fidanzato, la informa della vittoria di Andrea II, il re d’Ungheria per il quale ha combattuto, e del suo prossimo arrivo a castello, l’indomani per celebrare le nozze. Raymonda è raggiante per la felicità. Nel frattempo, giungono vassalli e paesani che fanno gli auguri alla contessa e si aprono le danze. Subito dopo, Raymonda ordina al siniscalco di allestire il ricevimento più suntuoso per il fidanzato e di organizzare, in suo onore, una “Cour d’Amour”. Gli ospiti si allontanano e Raymonda rimane con le amiche più care e i troubaours.

All’improvviso, come per magia, tutti si addormentano tranne Raymonda, e compare la Dama Bianca che ordina alla ragazza di seguirla.

Quadro secondo – Visions (Visioni)
Un parco ombroso. Sul fondo si trova l’alta terrazza del castello della contessa de Doris

La Dama Bianca cammina silenziosamente sulla terrazza, seguita da Raymonda: a un cenno della prima la nebbia ricopre il giardino e compare Jean de Brienne. Raymonda è felice e lo comunica alla Dama Bianca che, però, le dice: “Guarda e vedrai cosa ti aspetta”. Dopo pochi istanti, Raymonda che vuole tornare dal fidanzato s’imbatte in Abderahman, un cavaliere saraceno che le dichiara il suo amore: la ragazza lo respinge e, da tutte le parti, compaiono folletti e spiriti che la circondano. Raymonda chiede aiuto alla Dama Bianca mentre Abderahman tenta di rapirla: priva di sensi, la fanciulla cade a terra. Tutto scompare. I paggi e le damigelle giungono sulla terrazza e cercano di rianimare Raymonda.

Atto II – Cour d’amour
Un cortile interno del castello della contessa de Doris

Tutto è pronto per festeggiare il ritorno del cavaliere Jean de Brien: Raymonda accoglie gli ospiti ma è preoccupato per il ritardo del suo fidanzato. All’improvviso arriva Abderahman, con il suo seguito, e la contessa riconosce l’uomo che le era apparso in sogno la sera prima: vorrebbe impedirgli di entrare, ma la zia Sybille le consiglia di essere ospitale con tutti. Incantato dalla bellezza di Raymonda, Abderahman, le confessa il suo amore: la ragazza lo respinge e presta attenzione agli altri cavalieri, ma il saraceno sempre più pressante, ordina ai suoi schiavi di danzare e tenta di rapirla. All’improvviso compaiono Jean de Brienne, il re Andrea II e il suo seguito: de Brienne libera Raymonda e si scaglia su Abderahman. Il re ordina di porre fine alla disputa con un duello; mentre i due combattono, compare la Dama Bianca che aiuta Jean de Brienne. Il saraceno viene ucciso e il re prende unisce le mani dei due fidanzati.

 Atto III
Parco del castello del cavaliere de Brienne

Il re Andrea II e i giovani sposi prendono posto su un palco e ricevono gli auguri. In onore dell’illustre ospite si allestisce un grande divertissement.

Struttura del balletto

Atto I
Premier Tableau
Introduction
Scène première
La Traditrice
Arrivée de Sybille
Reprise de la Danse
Scène mimique
Le récit de la Comtesse
La Danse
Entrée de Raymonda
Scène mimique
Entrée des vassaux et des paysans
Grande Valse
Scène mimique
Prélude et la Romanesca
La Romanesca
Prélude et Vatiation
Scène mimique
Apparition de la Dame blanche
Entr-acte
Deuxième Tableau
Grand Adagio
Valse fantastique
Variation I
Variation II
[Variation III – annullata]
Variation III bis
Coda

Atto II
Entre-acte
Marche
Entrée d’Abdérâme
Grand pas d’action
Variation I (pour une danseuse)
Vatiation II (pour une danseuse)
Variation III (pour une danseuse) [spostata al III atto]
Variation IV (pour Raymonda)
Grand coda
Scène mimique
Entrée de jongleurs
Dans des garçons arabes
Entrée des Sarrazins
Grand pas Espagnol
Danse Orientale (Raymonda)
Bacchanale
Le combat
Hymne

Atto III
Entre-acte
Le cortège hongrois
Danse des enfants
Grand pas hongrois. Mazurka
Entrée
Pas classique hongrois
Variation I
Variation II (pour quatre danseurs)
Variation III (pour un danseur) [dal II atto]
Variation IV (Raymonda)
Coda

Galop

Apothéose (Le tournoi)
Adriana Benignetti