mercoledì 9 gennaio 2013

Sergej Krylov al Teatro Lirico di Cagliari, 11 e 12 gennaio 2013




Sarà nella doppia veste di solista e direttore Sergej Krilov, grande protagonista del quarto appuntamento della Stagione Concertistica 2012-2013 del Teatro Lirico di Cagliari, venerdì 11 gennaio alle ore 20.30 e, in replica, sabato 12 gennaio ore 19.00. In programma: la Sinfonia n. 8 in si minore “Incompiuta” D. 759 di Franz Schubert, il Concerto in mi minore per violino e orchestra op. 64 di Felix Mendelssohn-Bartholdy e la Terza Sinfonia in Mi bemolle maggiore “Eroica” op. 55 di Ludwig van Beethoven.





Nato a Mosca da una famiglia di musicisti, Sergej Krylov ha tenuto il suo primo concerto pubblico all’età di sei anni, appena un anno dopo aver iniziato lo studio del violino con Volodar Bronin. Proseguiti gli studi con Sergej Kravschenko e Abram Stern alla Scuola Centrale di Musica di Mosca, ha debuttato con l’orchestra nel 1980, all’età di dieci anni, con il Concerto in la minore di Bach. Ancora giovanissimo, ha affrontato in seguito i primi impegni concertistici di rilievo, esibendosi in Russia (tra gli altri con Pavel Kogan e la Filarmonica di Mosca nel Concerto op. 64 di Mendelssohn, con Yuri Bashmet nel Souvenir de Florence di Cajkovskij, con Saulus Sondezkis e la Lithuanian Chamber Orchestra nel Concerto K. 219 di Mozart, che ha inciso a sedici anni per Melodya), in Cina, in Polonia, in Finlandia e in Germania e registrando trasmissioni per la Radio e la Televisione Sovietica. Nel 1989, dopo il primo premio al Concorso Internazionale Lipizer e un periodo di perfezionamento con Salvatore Accardo all’Accademia Walter Stauffer di Cremona, ha raggiunto fama internazionale con le vittorie al Concorso Antonio Stradivari di Cremona e al prestigioso Concorso Fritz Kreisler di Vienna. Da allora ha tenuto recital in tutto il mondo (all’Auditorium di Radio France a Parigi, alla Philharmonie di Berlino e alla Philharmonie di Monaco, al Musikverein e alla Konzerthaus di Vienna, al Megaron Centre di Atene, alla Suntory Hall di Tokyo, ai Festival di Santander e Granada, al Prague Spring Festival, al Teatro Colón di Buenos Aires e alla Scala di Milano), ottenendo ovunque grandi successi, e ha collaborato con prestigiose orchestre, quali la Vienna Symphony Orchestra, la English Chamber Orchestra, la Camerata Academica Salzburg, l’Orchestre de Chambre di Losanna, la Residenz Orchestra de L’Aia, la Filarmonica Ceca, l’Orchestra Giuseppe Verdi di Milano, l’Orchestra della Radio di Lugano, gli Archi della Scala ed i Solisti Veneti, e con direttori d’orchestra del calibro di Vladimir Ashkenazy, James Judd, Jutaka Sado, Dmitry Kitaenko, Saulus Sondezkis, Zoltán Kocsis, Ralf Gothoni, Muhai Tang, Franz Welser-Most e Mstislav Rostropovich. Quest’ultimo lo ha invitato nel 2004 ad eseguire, sotto la sua direzione, il Concerto in re maggiore di Beethoven all’Auditorium Nazionale di Madrid e all’Auditorium Paganini di Parma e, in seguito al grande successo ottenuto, lo ha nuovamente invitato alla Tonhalle di Zurigo per il Concerto per violino e orchestra di ¢ Cajkovskij. Nel corso della sua carriera Krylov ha suonato inoltre, in progetti di musica da camera, con artisti quali Yuri Bashmet, Maxim Vengerov, Nabuko Imai, David Geringas, Lilya Zilberstein, Stefania Mormone ed Enrico Dindo. È stato insignito del prestigioso premio Viotti d’Oro e del Premio della Critica Cilena quale miglior interprete straniero dell’anno per la musica classica, premio assegnato anche a Mikhail Baryshnikov per la danza classica e ad Agnes Baltsa per la lirica. La sua discografia comprende registrazioni per EMI, Melodya e Agorà. Sergej Krylov suona un violino del 1747 di Giovanni Battista Guadagnini di proprietà della Fondazione Pro Canale di Milano.

Prezzi biglietti: platea € 46,00 (settore giallo), € 39,00 (settore rosso), € 32,00 (settore blu); I loggia € 39,00 (settore giallo), € 32,00 (settore rosso), € 26,00 (settore blu); II loggia € 13,00 (settore giallo), € 13,00 (settore rosso), € 13,00 (settore blu).

La Biglietteria del Teatro Lirico è aperta dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, il sabato dalle 10 alle 13 e nell’ora precedente lo spettacolo. Rimane chiusa i giorni festivi.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, via Sant’Alenixedda, 09128 Cagliari, dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 20, il sabato dalle 10 alle 13 e nell’ora precedente lo spettacolo, telefono +39 0704082230 - +39 0704082249, fax +39 0704082223, biglietteria@teatroliricodicagliari.it, www.teatroliricodicagliari.it. Il Teatro Lirico di Cagliari si può seguire anche su Facebook, Twitter, YouTube.